facebook youtube iTunes spotify
diversamente capace

diversamente capace

[controrecords, 2015]

disponibile su:
itunes spotify

  • 1. senza strategie
  • 2. passano le nuvole
  • 3. un giorno gratis
  • 4. via di qua
  • 5. sapessi quante chiacchiere la gente
  • 6. vento fermo
  • 7. nenia
  • 8. quello che si può
  • 9. diversamente capace
  • 10. la mia città

"Diversamente capace" è il secondo album in studio del cantautore toscano D'Iuorno, in uscita il 12 maggio 2015 con la produzione artistica di Giorgio Canali, che ne ha anche arrangiato e suonato le parti di chitarra e le armoniche. Un titolo che ci dice che questa è la generazione dei diversamente capaci, di quelli che hanno lasciato andare l'inganno comune per una storia diversa, la loro, di quelli che hanno deciso di restare indietro. La voce di D'Iuorno è presente e profonda, talvolta arrabbiata, non per protesta ma perché è il suo modo di raccontarsi. C'è una poesia che accompagna il disco, che si chiama appunto Giorgio Canali, i suoi e bow tanto bastano a smuovere parole e a confondere immagini. Si passa così da brani più intimi come "Passano le nuvole" e "Diversamente capace", a situazioni più metropolitane come "Un giorno gratis" e "La mia città", per un sentiero comune che ci dice che la ragione dovrebbe farci evolvere e non migliorare ciò che neppure apprezziamo. Questo sentiero è segnato da "Nenia" e da "Quello che si può", e ci racconta che non si può far innamorare un cuore solo con la ragione. Fino ad arrivare a "Sapessi quante chiacchiere la gente", che racchiude in sé molte delle tematiche del disco e ci parla di cosa stiamo diventando: piccoli uomini, non più capaci di accettare sentimenti come la rabbia, ma bravissimi a farsi portare via tutto ('ci saranno tre padroni/ladroni tre lavori tre università').